prestito vitalizio

Il prestito o mutuo vitalizio ipotecario è un finanziamento che permette agli oltre 65enni di vivere meglio, più serenamente e con una possibilità di acquisto maggiore.
Infatti, il prestito o mutuo vitalizio ipotecario permette a queste persone e alle loro famiglie di ottenere liquidità per realizzare proggetti o fare fronte a necessità improvvise.
Il tutto senza dovere pagare nemeno una sola rata.
Questa forma di finanziamento è quindi una formula creditizia riservata alle persone che abbiano già compiuto i 65 anni di età e proprietari di un immobile.

Pertanto, è possibile ottenerlo dietro ipoteca della propria abitazione.

Per quanto riguarda il funzionamento del prestito vitalizio ipotecario, il richiedente in possesso di un immobile, libero da ipoteche, può ottenere un prestito vitalizio in base alla percentuale sul valore dello stesso e all'età del cliente. Più l'età del richiedente è avanzata, maggiore sarà la percentuale finanziabile, con un massimo del 50 % del valore del immobile.
Una delle particolarità più importanti dei prestiti vitalizi ipotecari deriva dal fatto che i richiedenti non devono effettuare nessun pagamento poiché, questo finanziamento, non richiede rimborsi, finché il pensionato sarà in vita.

La restituzione però, è prevista da parte degli eredi in un unico pagamento entro l'anno dalla scomparsa del ichiedente.
In questo senso, se gli eredi sono interessati a mantenere la proprietà dell'abitazione potranno imborsare quanto dovuto a fronte del prestito vitalizio e liberare la casa dall'ipoteca, oppure potranno scegliere di venderla e rimborsare il prestito.
Se invece gli eredi preferiscono non fare fronte al pagamento, la banca o istituto erogante avrà il diritto di vendere l'immobile per rimborsare il prestito consegnando agli eredi la differenza.

 


Vantaggi
In sintesi i principali vantaggi di questa formula finanziaria:


Quali documenti sono necessari?
Per fare richiesta di un prestito vitalizio ipotecario è necessario presentare alcuni documenti:

Oltre ai sopraelencati documenti gli istituti di credito possono richiedere ulteriori documenti concernenti lo stato giuridico e manutentivo dell'immobile.